https://www.gobiker.it?p=23903
per informazioni: Go Biker S.r.l.
via Buonarroti ang. via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 0712089301 -

Un paese piccolo ma al contempo gigante: le sue dimensioni racchiudono un tesoro naturalistico e culturale, che è possibile conoscere senza fatica.  Una destinazione accogliente: nel 2016 la Costa Rica è stata proclamata per la terza volta il paese più felice del mondo ed è una destinazione sostenibile e responsabile, pioniere del concetto di ecoturismo. In moto sarà possibile vedere tutto lo spettacolo naturale del paese in piena libertà e divertendosi durante gli spostamenti, rendendo così un viaggio classico anche avventuroso e ricco di passione.

1° giorno

Domenica 15 marzo Italia - San Josè

Partenza dall’ Italia con volo di linea operato da American Airlines o altro vettore IATA. Arrivo a San Josè. Disbrigo delle formalità doganali e incontro con l’assistente locale per il trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° giorno

Lunedì 16 marzo S. Josè – Parco Braulio Carrillo – S. Josè (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Invece di cominciare le visita nella caotica capitale, ci sposteremo con Van dedicato al nord per la visita del Parco Nazionale di Braulio Carrillo, situato a nord della Central Valley, sulla catena montuosa vulcanica centrale, tra i massicci dei vulcani Poas e Irazú. Questo meraviglioso tesoro naturale comprende i vulcani Barva e Cacho Negro, che si estendono dall'Alto de la Palma a nord del cantone di Moravia, fino alla zona protetta di La Selva a Puerto Viejo de Sarapiquí. Il Braulio Carrillo National Park è una delle aree protette più grandi del Costa Rica con 50.000 ettari e il paesaggio è costituito da alte montagne densamente ricoperte di foreste e un gran numero di canyon attraverso i quali fiumi e torrenti di grande. Al termine della visita rientro a San Josè. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno

Martedì 17 marzo San Josè – Arenal (La Fortuna) (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento presso il noleggio moto. Ritiro delle moto e partenza in moto per il nostro viaggio. Cerchiamo di lasciarci alle spalle velocemente la trafficata San Jose percorrendo le superstrade in uscita dalla città, pian piano le strade si stringeranno e diventeranno sempre più divertenti fino ad immergersi in una verdeggiante natura. Arrivo in hotel e sistemazione nelle camere. Resto della giornata libero a disposizione. Si consiglia un bagno nelle acque termali , o la visita della Granja de Cocodrilos, per conoscere le varie specie di coccodrilli esistenti in Costa Rica. Cena in hotel e pernottamento.

3h/135 km - Asfalto

4° giorno

Mercoledì 18 marzo Arenal - Monteverde (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Visita autoguidata nel Parco Nazionale Volcán Arenal, istituito nel 1995 che comprende un vasto territorio compreso tra la Cordigliera di Tilarán e le pianure di San Carlos. Luogo di straordinaria biodiversità, possiede la metà delle specie conosciute di uccelli, mammiferi e rettili del Paese e qui si trova il Vulcano Arenal, la principale attrattiva, circondato da una ricca foresta pluviale che offre l’opportunità di organizzare camminate per addentrarsi nella foresta, lungo fertili pendii o camminamenti sulle colate laviche avvenute durante gli anni di maggior attività. Si potranno raggiungere punti panoramici per ammirare la cima, le lagune color smeraldo o rilassarsi nelle calde acque termali. Pranzo libero dopo la visita del parco e partenza in moto. Per i primi 75 km sarà una strada asfaltata molto divertente che costeggia il lago Arenal, con alcuni punti panoramici. La seconda parte sarà una sterrata medio-facile dove passano comunque jeep, auto e moto-scooter non da fuoristrada, non troppo impegnativa e che ci porterà in piccoli villaggi e zone verdi. Arrivo nel tardo pomeriggio a Monteverde. Relax e aperitivo in hotel. Cena in hotel. Dopo cena sera si farà un night safari a piedi in una riserva della zona: al calar della notte, un nuovo mondo si sveglia nella foresta pluviale. Molte specie selvatiche sono più attive durante la notte, mostrandoci un mondo diverso, dalle rane notturne ai misteriosi pipistrelli fanno parte del paesaggio notturno della Riserva Biologica di Monteverde. Pernottamento.

3h – 30min/120 km - Di cui 50 di sterrato medio-facile

5° giorno

Giovedì 19 marzo Monteverde – Tamarindo (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza per la riserva di Santa Elena Monteverde. La comunità di Santa Elena confina con l'area protetta di Monteverde e la catena montuosa del Tilarán. La visione originale era quella di utilizzare questa terra per la ricerca e l'educazione agricola a Monteverde. Tuttavia, per molte ragioni, l'agricoltura si è rivelata infruttuosa. Nel 1989, fu deciso di convertire la terra in una riserva di foreste pluviali. Insieme all'organizzazione no profit Youth Challenge International, la comunità ha istituito la riserva per l'ecoturismo, che ha aperto ufficialmente il 1 ° marzo 1992. La riserva è stata creata dalla determinazione della comunità a preservare l'unica foresta pluviale che li circonda e utilizzare il turismo come strumento per beneficiare dello sviluppo della comunità Monteverde. Nel pomeriggio, dopo il pranzo libero, partenza per Tamarindo. Cena e pernottamento in hotel.
3h – 50min/170 km - Di cui 25 di sterrato medio-facile

6° giorno

Venerdì 20 marzo Sosta a Tamarindo (B/-/D)

Prima colazione in hotel e giornata libera a disposizione. Spiagge lunghe e incontaminate circondate da splendidi paesaggi naturali, Tamarindo è una delle destinazioni più belle della penisola, sulla costa settentrionale del Pacifico. Un antico villaggio di pescatori è ora una vivace località turistica apprezzata per la bellezza delle spiagge e per il mare cristallino. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

7° giorno

Sabato 21 marzo Tamarindo - Samara (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Relax nella prima mattinata e orario di partenza rilassato. I soli 105 km saranno di fuoristrada medio-facile con possibilità di piccoli guadi e terreno prevalentemente battuto. Pausa pranzo prima di arrivare a Samara nel primo pomeriggio. Per chi vuole giro in fuoristrada a visitare alcune delle spiagge nelle vicinanze: Playa Carrillo, Playa Camaronal, Playa islita. Cena in hotel. Pernottamento.

3h – 50min/170 km - Di cui 25 di sterrato medio-facile

8° giorno

Domenica 22 marzo Samara – Manuel Antonio (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Dopo il briefing partenza alle 8.00 alla volta di Quepos con i primi 100 km immersi nella lussureggiante natura del Costa Rica, e gli ultimi 180km di trasferimento su strade extraurbane. Arrivo a Playa Espadilla nei pressi del parco Manuel Antonio nel pomeriggio. Dopo il Check In in hotel, visita autoguidata al Parco Nazionale Manuel Antonio. È circondato da una lussureggiante foresta tropicale molto umida e nei suoi percorsi si possono vedere scimmie bianche carovane, orsi pigri, pisoti, procioni, iguane e molte specie di uccelli, nonché la scimmia scoiattolo (Saimiri oerstedii citrinellus), endemica di Manuel Antonio. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

5h/280 km - Asfalto

9° giorno

Lunedì 23 marzo: Manuel Antonio - Carate (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza verso il sud dell’isola per sostare due notti presso il Parco Nazionale di Corcovado. Sosta lungo il percorso a Uvita per ammirare la famosa spiaggia a forma di coda di balena e proseguimento per Carate, al limite del Parco di Corcovado. Arrivo a Carate nel pomeriggio. Sistemazione e cena in ristorante locale. Pernottamento.
Nota bene: lasceremo le moto la Pulpería del Pueblo de Carate con una donazione che verrà pagata per partecipante in contanti per prendersi cura di loro. L'ingresso all'Eco Lodge avviene attraverso una passeggiata lungo la spiaggia, a circa 500 metri. L'ingresso al lodge è raccomandato prima delle 16:00; poiché il servizio di trasferimento bagagli è fornito con un carrello e viene effettuato solo con la bassa marea (8.30 o 16.00).

5h/260 km - Di cui 75 di sterrato medio-facile

10° giorno

Martedì 24 marzo: Carate (Penisola di Osa) (B/L/D)

Prima colazione. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Corcovado. Passeggiata lungo i sentieri del parco per l’osservazione dell’esuberante flora e della ricca fauna. Pranzo box-lunch. Cena e pernottamento.

La penisola di Osa, prima di unirsi al continente più di due milioni di anni fa, era un’isola. Questa particolarità ha contribuito a creare un ecosistema completamente diverso dal resto del Paese. Un vero paradiso naturale, rifugio di molte specie di animali e di uccelli rari, alcune in via di estinzione tra le quali il puma, il giaguaro e l’aquila arpia. La penisola protegge il Golfo Dulce dal Pacifico e attira delfini e gruppi di balene soprattutto durante la stagione dell’accoppiamento. Le principali cittadine del territorio sono Puerto Jiménez, adagiata sul Golfo, cittadina sonnolenta e punto d’accesso per raggiungere il Parco Nazionale Corcovado, Carate, meno conosciuta, famosa per la nidificazione di varie specie di tartarughe e la Bahia di Drake, a nord della Penisola che vanta spiagge incontaminate, lagune spettacolari, acque turchesi, grotte ideali per le immersioni e naturalmente un’incredibile flora e fauna. La baia è popolata inoltre da varie specie di delfini e di balene che la attraversano da fine luglio a fine ottobre.

11° giorno

Mercoledì 25 marzo Carate (Penisola di Osa) (B/L/D)

Intera giornata a disposizione. Pensione completa nel lodge.

Il Parco Nazionale Corcovado, parte della Penisola di Osa, è stato definito da National Geographic come “il luogo a più alta concentrazione biologica del pianeta”. Creato nel 1975 per tutelare diversi ambienti, tra cui le paludi di mangrovie, boschi primari e secondari, foreste pluviali e nebulari di bassa quota, il Corcovado ospita 500 specie di alberi, 140 mammiferi, oltre 360 specie di uccelli e circa 100 anfibi. Ci sono buone possibilità di avvistare lo scoiattolo dalla coda rossa, le scimmie urlatrici, il cappuccino dal muso bianco, i ragni, ed i saimiri del Centro America, i formichieri giganti, i tapiri, le are scarlatte, i trogoni e numerose farfalle tra cui la bella morpho, più rari invece il giaguaro, il puma e l’aquila arpia.

12° giorno

Giovedì 26 marzo: Carate – Copey de San Gerardo Dota (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Sveglia di buon ora per poter essere in moto alle 8.00, primi 75km di sterrata e il resto strade asfaltate scorrevoli e strade di montagna ripide e divertenti. La partenza di buon mattino ci permetterà di percorrere con calma tutto lì itinerario e fare le dovute pause in varie parti del percorso. Pranzo libero a San Isidro En General, e continuazione fino al Parco Los Quetzales. In base all’orario di arrivo visita nel pomeriggio all’arrivo o la mattina successiva dalle 7.30 alle 9.30. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

5h – 30min/290 km - Di cui 75 di sterrato medio-facile

13° giorno

Venerdì 27 marzo: Copey de San Gerardo Dota – San José (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Partenza per la nostra ultima tappa di rientro a San José. Arrivo dopo circa 2 ore. Riconsegna delle moto e trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere. Cena libera. Pernottamento.

14° giorno

Sabato 28 marzo: San José – Italia (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo operato da America Airlines. Pasti, film e pernottamento a bordo.

15° giorno

Domenica 29 marzo Arr. in Italia

Arrivo in Italia previsto nel pomeriggio

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
Dal 15 Marzo 2020 al 27 Marzo 2020€ 4.740

Note

Quote individuali di partecipazione, a partire da:

Prezzo per persona In camera doppia
Quota pilota moto € 4.740,00
Quota passeggero moto € 3.720,00
Supplemento camera singola € 650,00
Tasse aeroportuali € 380,00
Quota d’iscrizione € 65,00

 

OPERATIVO VOLI INDICATIVO

AA 207    15MAR    MXP/MIA    0920  1545

AA1353    15MAR   MIA/SJO    1747  1850

AA1204    27MAR  SJO/MIA    0700  1157

AA 206    27MAR   MIA/MXP    1635  0710+1

 

HOTEL PREVISTI O SIMILARI

San José: Aurola Holiday Inn***

Arenal: San Bosco***

Monteverde: Los Cipreses***

Tamarindo: Pasatiempo***

Playa Samara: Belvedere***

Manuel Antonio: Playa Espadilla***

Penisola di Osa (Carate): La Leona Ecolodge***

San Gerardo Dota: Mirador de Quetzales***

 


La quota comprende

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia in classe economica
  • Accompagnatore dall’ Italia dello Staff Go Biker, in moto.
  • Accompagnatore locale su mezzo di supporto.
  • Veicolo di supporto per il trasporto bagagli ed eventuale recupero mezzi in avaria
  • Hotel categoria 3 stelle su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma
  • 11 giorni Noleggio Kawasaki KLR650 o Suzuki DR650
  • Assicurazione RC moto
  • Chilometraggio illimitato
  • Road Book
  • Ingressi ai parchi per le visite
  • Escursioni con guide spagnolo/inglese (con audioguida in alcuni casi segnalati nel tour*)
  • Borsa, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Assistenza telefonica 24h durante il viaggio

 

* Apparecchiatura audio ad alta tecnologia che consentono ai partecipanti una comprensione eccellente delle spiegazioni fornite dalle guide locali durante le visite guidate. Il sistema è essenzialmente costituito da un trasmettitore che la guida utilizza quando parla e dall’uso di apparecchi acustici da parte di coloro che compongono il gruppo. Un modo eccellente per eliminare le interferenze causate dal rumore ambientale, con un raggio fino a 100 metri. Il noleggio dell’attrezzatura deve essere incluso durante l’intero programma per tutti i membri del gruppo e ha un costo aggiuntivo per persona.

La quota non comprende

  •  Tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  •  La benzina per le moto
  •  Adeguamento carburante del volo qualora la compagnia aeree lo richiedesse prima dell’emissione dei biglietti
  •  Deposito cauzionale al momento del ritiro del mezzo (necessaria carta di credito)
  •  Tutti i pasti, le bevande extra, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  •  Assicurazione facoltativa annullamento (vedi schema alla fine)
  •  Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 10 notti

da € 1.580 - GRECIA E BULGARIA

Thailandia on the road

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 1.930 - Voli esclusi

bhutan

Durata: 15 giorni / 13 notti

da € 5.230 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

L’uomo fin dal passato, è stato sempre interessato ad estendere i propri orizzonti, non solo culturali, ma geografici in senso stretto. Pensiamo ad esempio ai viaggi in mare per scoprire terre e popoli di cui prima non si sapeva l’esistenza come la scoperta dell’America del 1492 o in epoca coloniale lo sviluppo delle società commerciali […]

Una volta non basta mai: l’anno scorso abbiamo scoperto il Nord degli Stati Uniti, quest’anno abbiamo voluto vedere come fosse il Sud ed abbiamo incontrato un mondo completamente diverso…

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Biker S.r.l.
via Buonarroti ang. via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02768400422 R.E.A. AN 213634
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su