http://www.gobiker.it?p=5784
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. -

Le Terre Selvagge d’Alaska in moto: un panorama sconfinato che vi sconvolgerà per l’immensità della sua natura…

…“ho deciso che per un po’ farò questa vita. Non mi riesce di rinunciare a tutta questa libertà e semplice bellezza”… così scriveva Christopher McCandless, ovvero il Supertramp del celebre libro “Into the wild”… ed è inevitabilmente così che ci si sente davanti alla potenza e allo splendore della natura che nelle Terre Selvagge d’Alaska si esprimono in tutto il loro essere… e noi non possiamo far altro che cavalcar le sue sinuose curve. Siete pronti per vivere insieme a noi l’Alaska in moto?

Visitate il nostro sito per scoprire tutte le proposte dei nostri brand e tour operator http://www.goworld.it/!

Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione!

Alaska in moto

1° giorno

ITALIA - ANCHORAGE

Partenza da Roma o Milano con volo di linea operato da Lufthansa e Condor. Arrivo ad Anchorage nel tardo pomeriggio. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con l’assistente locale per il trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° giorno

ANCHORAGE

Prima colazione. Una giornata di sosta per smaltire il lungo volo che ci ha portato fino a qua prima di cominciare il nostro tour on the road nelle Terre Selvagge. In mattinata trasferimento presso il concessionario per il ritiro delle nostre moto. Rientro in hotel e giornata libera a disposizione per visitare la capitale . Pernottamento.

3° giorno

ANCHORAGE - SEWARD (203 km)

Prima colazione in hotel. Inizia la nostra avventura nelle terre selvagge, percorrendo una delle più importanti strade del mondo, la storica US 1 verso sud in direzione Seward, fino ad arrivare al Kenai Fjords National Park. Mentre si procede lungo la pittoresca Manica di Turnagain si possono scorgere fuori pecore arrampicate sulle scogliere rocciose, alci, orsi e aquile. Pasti liberi. Pernottamento a Seward.

4° giorno

SEWARD - TALKEETNA (380 km)

Si ritorna verso Nord per cominciare la nostra cavalcata verso il Mar Glaciale Artico. Prima tappa Talkeetna, che divenne base commerciale grazie alla scoperta di un giacimento d’oro sul fiume Susitna. Il percorso procede lungo la scenica Parks Highway, dove si possono fare varie fermate. Nel pomeriggio libero si possono visitare Talkeetna, una pittoresca città, e il Denali National Park, dove si può scorgere il maestoso Monte Denali (formalmente Mt. McKinley) e ammirare gli orsi bruni lungo la riva del fiume Susitna. Si può esplorare quest’area incontaminata o partecipare alle varie attività del parco come il rafting, tour in elicottero, safari in barca nel fiume Nenana o una visita al canile di cani premio campioni di Iditarod. Pasti liberi. Pernottamento a Talkeetna.

5° giorno

TALKEETNA (DENALI NATIONAL PARK)

Abbiamo a disposizione le nostre moto e una natura spettacolare che ci circonda... godiamocela in sella alle nostre due ruote visitando uno dei parchi più spettacolari di tutta l’Alaska: il Denali National Park.
Pernottamento a Talkeetna.

6° giorno

TALKEETNA - FAIRBANKS (438 km)

Partenza in moto fino al limite del Circolo Polare Artico, verso Fairbanks, attraverso la Richardson Highway, la più vecchia e scenica strada dell’Alaska. Arrivo a Fairbanks, la città mineraria dell’oro, con possibilità di visitare il Museo dell’Università dell’Alaska o optare per una crociera sul fiume Chena a bordo della classica Sternwheeler. Pasti liberi. Pernottamento a Fairbanks.

7° giorno

FAIRBANKS - COLDFOOT (406 km)

Superiamo il Circolo Polare Artico. Nessun tour classico dell’Alaska si spinge fino al Grande Nord... Comincia la vera avventura che ci porterà fino al limite del Mar Glaciale Artico. La strada, a tratti sterrata, si inoltra attraverso la tundra dell’Alaska verso orizzonti infiniti. Coldfoot, nel 2010 composto da 10 abitanti, funge principalmente da area di servizio lungo la Dalton Highway sul tratto compreso da Fairbanks a Prudhoe Bay. Nel villaggio troviamo un ristorante, una stazione di servizio e alcuni alloggi. Di norma a Coldfoot pernottano i viaggiatori diretti verso Deadhorse. Originariamente Coldfoot non era altro che una piazzola di sosta lungo la Dalton Highway, fino a quando Dick Mackey non iniziò a vendere Hamburger ai camionisti in transito, utilizzando come cucina un vecchio scuola bus opportunamente modificato. Successivamente, grazie all'aiuto ricevuto dai camionisti, Mackey riuscì a costruire una caffetteria e una piccola stazione di servizio.

8° giorno

COLDFOOT - DEADHORSE PRUDHOE BAY (385 km)

Ultima tappa che ci porta ai limiti del Mar Glaciale Artico. Si prosegue sulla Dalton Highway l’unica strada sterrata percorribile che attraversando la tundra da Fairbanks arriva fino a Prudhoe Bay, stazione petrolifera con pochi alloggi per turisti, dove nei mesi estivi è possibile vedere il sole a mezzanotte e fare alcune brevi escursioni lungo le coste dell’Oceano Artico. Pasti liberi. Pernottamento a Deadhorse.

9° giorno

DEADHORSE - COLDFOOT (791 km in 2 giorni)

Durante queste due giornate ripercorriamo i quasi 800 km sullo sterrato leggero della Dalton Highway che ci riportano a Fairbanks. Pasti liberi.

10° giorno

COLDFOOT - FAIRBANKS

Durante queste due giornate ripercorriamo i quasi 800 km sullo sterrato leggero della Dalton Highway che ci riportano a Fairbanks. Pasti liberi.

11° giorno

FAIRBANKS - ALASKA RANGE - PAXSON (280 km)

Si torna verso sud, attraversando gli incredibili paesaggi della catena montuosa dell’Alaska Range, formata da giganteschi vulcani con altitudini che vanno dal 3.557 m del Mount Russel ai 5.304 m del Mount Foraker. Tutti questi vulcani fanno parte del famoso ”Anello di Fuoco”, ossia il margine convergente dove la placca tettonica del Pacifico s’infila sotto quella del Nord America.

12° giorno

PAXSON - VALDEZ (320 km)

Ci dirigiamo ancora verso Sud fino a Valdez attraversando l’Elias National Park and Preserve, il più grande Parco Nazionale degli Stati Uniti, patrimonio dell’UNESCO e riserva della biosfera. Attraverseremo il Thompson Pass, definito uno dei passi più panoramici del mondo, dove la vista si perde sui magnifici ghiacciai. Arrivo a Valdez, uno dei porti più importanti dell'Alaska, dove risiede il Valdez Oil Terminal, ovvero il punto più a Sud dell'oleodotto noto come Alaska Pipeline. Pasti liberi. Pernottamento.

13° giorno

VALDEZ - GLACIER VIEW (313 km)

Penultima tappa del nostro viaggio, per rientrare ad Anchorage. Arriveremo nel pomeriggio a Glacier View, visitando il Matanuska Glacier, la cui lingua glaciale lunga 43 km ne fa il ghiacciaio più grande d’ Alaska. Pasti liberi. Pernottamento a Glacier View.

14° giorno

GLACIER VIEW - ANCHORAGE (165 km)

In mattinata tempo libero a disposizione per la visita dell’area circostante Glacier View. Partenza in tarda mattinata per rientrare ad Anchorage, dove termina il nostro viaggio nelle terre selvagge. Riconsegna delle moto prese a noleggio. Resto della giornata libero a disposizione. Pasti liberi. Pernottamento.

15° giorno

ANCHORAGE - ITALIA

Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo operato da Condor e Lufthansa via Francoforte.

16° giorno

ITALIA

Arrivo in Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppia
26 luglio 2018€ 3.480

Note

Quota passeggero in camera doppia: a partire da € 3320

Noleggio moto KAWASAKI KLR 650: € 1.620,00

Noleggio moto BMW G650 GS: € 1.980,00

Noleggio moto BMW F800 Gs o TRIUMPH TIGER 800: € 2.180,00

Noleggio moto BMW R1200 Gs ADV: € 2.720,00


La quota comprende

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia in classe economica
  • Accompagnatore dall’Italia in moto dello Staff GoBiker
  • Accompagnatore esperto Alaska sul VAN di supporto al seguito del gruppo
  • Veicolo di supporto per il trasporto bagagli, pezzi di ricambio
  • Noleggio della moto modello BMW G650 GS, Kawasaki KLR 650, BMW F800 Gs, Triumph Tiger 800, BMW R1200 Gs ADV (ritiro ad Anchorage e riconsegna a Anchorage)
  • Assicurazione moto contro danni e furti con franchigia
  • Tutti i pernottamenti in hotel categoria 3/4 stelle su base camera doppia standard
  • Trattamento di prima colazione
  • Chilometraggio illimitato
  • Road Book
  • Tasse, Fees e Tassa inquinamento
  • Borsa, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 10.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali da inserire nel biglietto (circa 230 euro)
  • La benzina per le moto
  • Adeguamento carburante del volo qualora la compagnia aeree lo richiedesse prima dell’emissione dei biglietti
  • Deposito cauzionale al momento del ritiro del mezzo (necessaria carta di credito)
  • Tutti i pasti, le bevande extra, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Assicurazione facoltativa annullamento (su richiesta)
  • Assicurazione medica illimitata per gli USA
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota d’iscrizione di 65 euro
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Wyoming in motoslitta

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 4.280 - Voli inclusi

grandi parchi

Durata: 19 giorni / 17 notti

da € 4.130 - Voli inclusi

Stati Uniti in moto

Durata: 15 giorni / 13 notti

da € 2.870 - Voli inclusi

Durata: 17 giorni / 15 notti

da € 3.640 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti
moto libri

Sei un appassionato di moto? Adori leggere? Beh, allora questo è l’articolo giusto per te!

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su